martedì 29 marzo 2011

Un'idea intelligente ....

La paura fa novanta, ma la paura del nucleare fa anche di più ...

Ci hanno insegnato che in Italia siamo troppo emotivi, troppo paurosi e che, invece, negli altri paesi dove il nucleare lo usano, la gente apprezza il nucleare.



Si dice che i "tagli" siano motivati dall'esigenza di mostrare rispetto per la tragedia giapponese, ma a fronte dei 20.000 morti del sima nessuno è andato a spulciare i cartoni animati per eliminare quelli che parlano di terremoti...

4 commenti:

Andrea ha detto...

Pazzesca la cosa dei simpson.. non la sapevo..

herr doktor ha detto...

non c'è molto da stupirsi, purtroppo ...

Anonimo ha detto...

Vabbè hd, ormai s'è capito che è sempre e solo tutta una questione politica, un gioco attorno al consenso.E' la degenerazione (?) della democrazia, della politica che da mezzo si erge a fine ultimo.
Che alternativa proponi?

Buon fine sett.
p

herr doktor ha detto...

non è solo una questione politica. Certo è stata un'arma potentissima durante le ultime elezioni perchè servita a far passare la sinistra come quella che aveva rovinato l'italia con le ideologie (ecologismo) che ci avevano fatto fare il contrario di quello che si faceva in tutto il mondo (enorme balla, creibile però per gli italiani che secondo me si sentivano in colpa di aver deciso di testa loro con il referendum ...).
Poi (o prima?) si sono innestati profili economici: http://www.presseurop.eu/en/content/news-brief-cover/558981-wikileaks-nuclear-industry-corruption

Idee? boh ... intanto c'è un bel refernum (anzi più di uno ;-) )

Poi secondo me vale la pena di spendere sulle rinnovabili che almeno danno lavoro sul territorio e, posto che l'energia è difficile che diventi più economica, possono pure convenire ...

ciao

Creative Commons License
I testi di questo blog sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.